Suggerimenti per la preparazione dell'impronta digitale e preparazioni guidate

L’impronta digitale è parte integrante dell’odontoiatria moderna, offrendo efficienza e precisione nei restauri dentali. In questo post del blog esploriamo i criteri di preparazione essenziali e l'uso delle guide di preparazione, con approfondimenti del Dr. Mohamed El-Ashry. Scopri come ottimizzare le tue impressioni digitali e utilizzare in modo efficace le guide di preparazione Medit apps.

 

Importanza dei criteri di preparazione per l'impronta digitale

Il Dr. Mohamed sottolinea la necessità di modificare le tecniche di preparazione tradizionali per migliorare la precisione delle impronte digitali. A differenza delle impronte convenzionali, le impronte digitali si basano sulla luce anziché sul materiale fisico per catturare i dettagli intraorali. Pertanto, ridurre al minimo le interferenze visive è fondamentale per ottenere scansioni accurate. Interferenze visive, come superfici lucide o sottosquadri, possono ostacolare la capacità dello scanner di acquisire dettagli precisi.

 

Preoccupazioni chiave per raggiungere la precisione

Raggiungere la precisione nelle impronte digitali implica affrontare diverse questioni chiave: criteri di preparazione, gestione dei tessuti, dati ideali, modelli e occlusione. Ognuno di questi svolge un ruolo cruciale nel garantire la precisione del restauro finale. Le tecniche di preparazione e riduzione adeguate sono vitali per ottenere i risultati biologici, meccanici ed estetici desiderati.

 

Flusso di lavoro digitale per restauri dentali

Comprendere il flusso di lavoro digitale è essenziale per ottenere un'elevata precisione nei restauri. Il flusso di lavoro prevede tre fasi principali: generazione di una replica 3D della situazione clinica, progettazione assistita da computer e produzione assistita da computer. Ogni fase introduce potenziali errori, che possono accumularsi e influenzare il restauro finale.

  • Errori di accuratezza dello scanner intraorale: 50-150 micron
  • Errori di acquisizione dati: 9.7 micron
  • Errori CAM: 5-25 micron

Questi errori possono accumularsi, quindi ridurli al minimo in ogni fase è essenziale per un risultato positivo.

 

Criteri di preparazione per l'impronta digitale

L’odontoiatria digitale offre molti vantaggi ma introduce anche potenziali errori e imprecisioni. Per ottenere i migliori risultati, dobbiamo comprendere e mitigare questi problemi.

 

Convergenza occlusale totale (TOC)

Suggerimenti per la preparazione per Impressione digitale_toc

Il TOC si riferisce all'angolo tra le pareti opposte di una preparazione dentale. Idealmente, questo angolo dovrebbe essere compreso tra 10 e 22 gradi per evitare sottosquadri e garantire una corretta ritenzione. Un TOC corretto migliora la precisione della scansione consentendo di catturare in modo efficace tutte le superfici.

 

Altezza di preparazione

Suggerimenti per la preparazione dell'impronta digitale_prep Altezza

L'altezza della preparazione attiva, dalla linea di finitura alla superficie occlusale, dovrebbe essere di 3-4 millimetri. Un'altezza adeguata è fondamentale sia affinché lo scanner possa leggere la preparazione sia per mantenere resistenza e ritenzione.

 

Angoli di linea arrotondati

Suggerimenti per la preparazione dell'impronta digitale: angoli delle linee arrotondati

L'arrotondamento degli angoli delle linee sia per le pareti assiali che per le superfici occlusali è fondamentale. Gli angoli acuti possono causare imprecisioni durante il processo di fresatura, poiché la maggior parte delle frese non sono in grado di replicare con precisione gli spigoli vivi.

 

Spazi interprossimali

Suggerimenti per la preparazione per l'impronta digitale_spazi interprossimali

Adeguati spazi interprossimali prevengono interferenze visive e consentono allo scanner di catturare tutti i dettagli necessari. Ciò garantisce inoltre che la fresatrice possa produrre accuratamente il restauro senza sovracontornare.

 

Geometria e posizione del traguardo

Suggerimenti di preparazione per l'impronta digitale: geometria e posizione del traguardo

La linea di arrivo deve essere chiaramente definita e arrotondata per evitare errori durante la fresatura. Anche la profondità del traguardo gioca un ruolo; i traguardi più profondi richiedono una gestione efficace dei tessuti per prevenire interferenze visive da parte del tessuto gengivale.

 

Materiale del substrato

Il materiale utilizzato per la ricostruzione del moncone, come i compositi o l'amalgama, può influire sulla precisione della scansione. Il Dr. Mohamed consiglia di utilizzare compositi più scuri e opachi per ridurre la riflessione della luce e il rumore.

 

Ruvidezza della superficie

Suggerimenti per la preparazione dell'impronta digitale_rugosità superficiale

Sebbene le superfici lisce facilitino la scansione, per un incollaggio ottimale è necessaria una leggera microrugosità. Il protocollo del Dr. Mohamed prevede l'utilizzo di una serie di frese per ottenere la struttura superficiale ideale.

 

Preparazioni guidate con Medit Apps

La seconda parte del webinar si concentra sulle preparazioni guidate. Le preparazioni guidate aiutano a controllare la profondità e la forma della riduzione, garantendo che il restauro finale corrisponda al progetto pianificato. È possibile utilizzare vari tipi di guide di preparazione, dai tradizionali indici di stucco alle guide stampate digitalmente.

Suggerimenti di preparazione per le guide Digital Impression_prep

  • Indice dello stucco: Un metodo tradizionale per controllare la profondità della preparazione.
  • Taglierine di profondità: Le frese di profondità vengono utilizzate per controllare la profondità delle faccette e di altri restauri, fungendo da guida per la riduzione.
  • Guida ai modelli: Restauri in composito incollati intraoralmente tagliati attraverso un modello per un restauro ideale.
  • Guida stampata in digitale: Guide avanzate create utilizzando software di progettazione e stampa 3D. Questa guida garantisce che la preparazione corrisponda esattamente al restauro pianificato.

Il Dr. Mohamed condivide diversi casi clinici per illustrare l'uso delle guide di preparazione e dei flussi di lavoro digitali. In un esempio dimostra come una guida stampata digitalmente abbia contribuito a ottenere riduzioni precise per un restauro con rivestimento. Usando Medit Stecca e altro Medit apps, è stato in grado di controllare la riduzione e garantire un adattamento perfetto per il restauro finale.

 

 

L'integrazione delle impronte digitali e delle preparazioni guidate con strumenti digitali come Medit apps migliora significativamente la precisione e l’efficienza dei restauri dentali. Comprendendo e applicando criteri di preparazione adeguati, i professionisti del settore dentale possono migliorare la propria pratica e migliorare i risultati per i pazienti.

 

Per flussi di lavoro e dimostrazioni più dettagliati, guarda il webinar completo sul nostro canale YouTube.

Scorrere fino a Top